Via C. Linneo 5, 20145 Milano - Tel. 02344815 - Fax. 023495034 - C.M. MIPC040008 - C.F. 80125550154
Email istituzionale: mipc040008@istruzione.it - PEC: mipc040008@pec.istruzione.it
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UFGWPL

Condividi

L'alternanza si realizza attraverso metodologie finalizzate a sviluppare competenze basate sulla didattica in laboratorio, l'analisi e la soluzione dei problemi, il lavoro per progetti ed è orientata alla gestione di processi in contesti organizzati e all'uso di modelli e linguaggi specifici; si struttura in modo da favorire un collegamento organico con il mondo del lavoro e delle professioni.

Infatti anche gli studi classici hanno l'obiettivo di far acquisire agli studenti sia conoscenze teoriche e applicative spendibili in vari contesti di studio e di lavoro, sia abilità cognitive idonee a risolvere problemi, a sapersi gestire autonomamente in ambiti caratterizzati da innovazioni continue, ad assumere progressivamente anche responsabilità per la valutazione e il miglioramento dei risultati ottenuti.

L'alternanza consente allo studente di acquisire competenze funzionali al profilo culturale previsto dalla revisione dell’ordinamento dei licei: al termine dell'alternanza egli è in grado di partecipare al lavoro organizzato e di gruppo con responsabilità  e contributo personale; documentare il proprio lavoro; individuare, selezionare e gestire le fonti di informazione; comunicare in lingua straniera; leggere, redigere e interpretare documenti anche con caratteristiche di tipo aziendale; utilizzare tecnologie e programmi informatici.

Gli studenti del triennio finale del Liceo classico Beccaria saranno impegnati in percorsi di Alternanza Scuola Lavoro, che prevedono – per un monte ore complessivo di 200 ore – momenti di formazione e rielaborazione personale alternati ad osservazione di processi di lavoro e di tirocinio formativo.

Come previsto dalla Legge n. 107/2015 l’alternanza scuola-lavoro può essere svolta anche durante la sospensione delle attività didattiche secondo il programma formativo e le modalità di verifica ivi stabilite nonché con la modalità dell’impresa formativa simulata.

Il Liceo Beccaria, pur non escludendo tutte le possibilità offerte dalla legge, per l’a.s. 2017-18 ha scelto di realizzare l’alternanza possibilmente durante l’anno scolastico, in quanto ritiene che tale esperienza debba essere vissuta come parte integrante del percorso scolastico e non come attività aggiuntiva; ritiene inoltre funzionale alla crescita educativa e culturale dei nostri studenti l’approccio metodologico che privilegia i giacimenti culturali esterni al mondo della scuola che il territorio è in grado di offrire e che rappresentano una grande e significativa opportunità di realizzare consapevolezza dei processi di cambiamento in atto e assunzione di autonomia e responsabilità.

È in funzione per informazioni, consulenze per docenti, studenti e genitori lo SPORTELLO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle 11,00.

È presente sul sito un’apposita sezione dedicata all’Alternanza scuola lavoro al Liceo Beccaria.

IL LICEO CLASSICO BECCARIA HA REALIZZATO NEL CORSO DEGLI A.S. 2015-16 e 2016-17 PER LE CLASSI TERZE E QUARTE I SEGUENTI PERCORSI DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Nell'a.s. 2015/16 sono stati realizzati i progetti: 

- Milanosifastoria: un modello di alternanza Scuola Lavoro negli Archivi (Archivio di Stato e Archivio Diocesano);

- H3 - Fondazione Mansutti: l'evoluzione e lo sviluppo della mobilità nel nostro Paese;

- Fondo Ambiente Italiano: l'Alternanza Scuola Lavoro nel settore della conservazione dei beni culturali: Apprendisti Ciceroni e oltre; 

- L'Alternanza Scuola Lavoro nelle strutture ospedaliere (Fondazione Don Gnocchi, Humanitas-San Pio X e Casa di Cura San Giovanni);

- Case Museo Poldi Pezzoli e Bagatti Valsecchi: Alternanza Scuola Lavoro nei Musei.

Nell'a.s. 2016/17 sono stati realizzati i progetti:

 classi terze

- Intesa San Paolo in collaborazione con MIUR USR e ASSOLOMBARDA (10gg-14gg-5gg) Z Lab: la conoscenza delle realtà bancaria e finanziaria; la cultura d’impresa (progetto triennale);

- CONSULES HSMUN 2017: studenti ambasciatori all’ONU, a Roma e a New York (simulazione di sedute al Consiglio di Sicurezza e Assemblea Generale);

- H3: studio della mobilità sostenibile in 20 città di tutto il modo in rete con altri licei italiani (progetto triennale);

- L'Alternanza Scuola Lavoro nelle strutture ospedaliere (Humanitas-San Pio X; Casa di Cura San Giovanni; Ospedale San Raffaele; Istituto Auxologico; IRCCS Policlinico San Donato; ambulatorio dott. A. Rossi Pulvirenti);

- Paesaggi urbani di Puglia in età classica e Medievale: (Jatta di Ruvo, Egnazia; Museo Nicolaiano), in rete con il Liceo Classico ‘Quinto Orazio Flacco’ di Bari;

- Professione archeologo: stage di scavo a Populonia;

- ArchibiblioLab: in collaborazione con la LIUC di Castellanza, laboratorio esperienziale di ricerca documentale;

- Giornalisti on line, in collaborazione con ASSOLOMBARDA

 

classi quarte

- CONSULES HSMUN 2017: studenti ambasciatori all’ONU, a Roma e a New York (simulazione di sedute al Consiglio di Sicurezza e Assemblea Generale);

- L'Alternanza Scuola Lavoro negli Ospedali (Humanitas-San Pio X; Casa di Cura San Giovanni; Ospedale San Raffaele; Istituto Auxologico; IRCCS Policlinico San Donato; ambulatorio dott. A. Rossi Pulvirenti);

- H3: studio della mobilità sostenibile in 20 città di tutto il modo in rete con altri licei italiani (Monza, Bologna, Bari); progetto triennale

- ABC digital: corso di alfabetizzazione per nativi non digitali con la collaborazione di ASSOLOMBARDA;

- MILANOCARD: accompagnamento turistico ai siti della Highline Galleria e Cripta di san Sepolcro;

- Fondazione Piero Manzoni: studio opere e organizzazione eventi e gestione comunicazione informatica;

- NABAVISION: formazione e stage presso la Naba, Nuova Accademia di Belle Arti;

- Simone Valtulina: scrittura creativa per la comunicazione pubblicitaria; 

- Studio Veterinari associati ‘Ippovet’: incontri di formazione + stage 

- Percorsi di legalità: in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Milano.