Via C. Linneo 5, 20145 Milano - Tel. 02344815 - Fax. 023495034 - C.M. MIPC040008 - C.F. 80125550154
Email istituzionale: mipc040008@istruzione.it - PEC: mipc040008@pec.istruzione.it
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UFGWPL
:title:
LE PERSONE E GLI ORGANI DI RIFERIMENTO

 

Dirigente Scolastico: prof. Michele Monopoli

Il Dirigente Scolastico garantisce un'efficace ed efficiente gestione delle risorse umane, finanziarie, tecnologiche e materiali della scuola. Svolge compiti di direzione, gestione, organizzazione e coordinamento ed è responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio, nonché della valorizzazione delle risorse umane. A tal fine – in attuazione della Legge n. 107/2015 – definisce gli indirizzi per le attività della scuola e le scelte di gestione e amministrazione, da seguire nell’elaborazione del Piano Triennale dell’Offerta Formativa; a decorrere dall’a.s. 2016/17 incarica direttamente i docenti per la copertura dei posti dell’istituzione scolastica; valorizza il merito dei docenti, ricorrendo al fondo appositamente costituito, sulla base dei criteri definiti dal Comitato per la valutazione dei docenti.

Il Dirigente Scolastico riceve su appuntamento.

 

 

Direttore dei Servizi Generali Amministrativi: dott.ssa Maria Semeraro

Sovrintende, con autonomia operativa, ai servizi generali amministrativo-contabili e ne cura l'organizzazione svolgendo funzioni di coordinamento, promozione delle attività e verifica dei risultati conseguiti.

Riceve su appuntamento.

 

Collaboratori del Dirigente

I due Collaboratori, designati dal Dirigente Scolastico, cooperano con il Dirigente stesso per la gestione organizzativa dell’Istituto e hanno la responsabilità di specifici settori. Le funzioni di Vicario del Dirigente Scolastico sono affidate alla prof. Antonella Iannascoli. Secondo collaboratore: prof. Paola Folli

 

Docenti Funzione Strumentale

Designati dal Collegio Docenti, operano nelle seguenti aree:

 

Area: Gestione del P.T.O.F. Sviluppo e potenziamento dell’offerta formativa

Presidia la qualità dell’offerta formativa del Liceo con riferimento ai fabbisogni formativi del territorio, per qualificarla in rapporto allo sviluppo dei processi di cambiamento nell’istruzione e nella della società.

Area: Sostegno al lavoro dei docenti: Innovazione didattica e metodologica

Conferisce impulso a modelli pedagogici che migliorino l’efficacia dei processi educativi in termini di performance dei risultati conseguiti dagli studenti

(prof. Anna Bianchi)

 

Area: Interventi e servizi per gli studenti

Orientamento in entrata

Coordina e pianifica tutte le attività finalizzate a far conoscere l’offerta formativa del Liceo agli studenti e alle famiglie nella fase di iscrizione alla scuola secondaria di II grado

  • (prof. Paola Folli)

Orientamento in uscita

Coordina e pianifica le attività finalizzate a far conoscere agli studenti i percorsi post-diploma, anche in collaborazione con le altre scuole del territorio.

Coordina e sostiene la progettazione dei percorsi di ASL promossi dalle università.

  • (prof. Roberta Santoro)

Educazione alla salute

Presidia le attività legate all’educazione al benessere psicofisico degli studenti in linea con l’offerta formativa del Liceo, collaborando all’individuazione di progetti e percorsi che ampliano gli orizzonti culturali e si coniugano con la dimensione etica e l’assunzione di forme di responsabilità rispetto ai pericoli per la salute degli adolescenti.

  • (prof. Mariateresa Gullotta)

Attività legate ai processi di internazionalizzazione

Coordina tutti i progetti e le attività finalizzate e ampliare l’offerta formativa, anche in orario extracurricolare, in funzione dei processi di internazionalizzazione (scambi internazionali di classi o di gruppi di studenti, periodi di studio all'estero).

  • (proff. Roberta La Terra e Maria Santoliquido)

Docenti referenti di specifici ambiti

Designati dal Dirigente scolastico, operano nei seguenti ambiti:

- Referente Prove Invalsi (prof. Daniela Invernali)

Cura l’organizzazione e lo svolgimento delle prove Invalsi. Relazione gli esiti alla Commissione Didattica e al Collegio Docenti.

- Referente per l’organizzazione delle attività extrascolastiche e la comunicazione interna tramite il sito (prof. Paolo Villa)

Cura aspetti organizzativi funzionali al coordinamento e alla corretta effettuazione delle attività e promuove un'efficace e rapida diffusione delle comunicazioni all'interno del Liceo.

  • Referente per i rapporti e la comunicazione con l'esterno ( Elena D’Incerti)

Cura e promuove i rapporti con enti esterni e le relazioni con i mezzi di comunicazione, per consolidare le relazioni tra il Liceo e il territorio.

  • Referente per la didattica integrata (prof. Fulvia Mazzilli)

Promuove l'innovazione tramite la proposta e la realizzazione di attività didattiche che promuovano l'integrazione tra le materie di studio in prospettiva interdisciplinare.

  • Referente per il contrasto al cyberbullismo (prof. Mariateresa Gullotta)

Promuove la sensibilizzazione e la formazione degli studenti sulle nuove forme di bullismo, rese possibili dalle modalità di comunicazione dei “nativi digitali”.

  • Referente Studenti DVA e DSA e con bisogni educativi speciali (prof. Caterina Santamaria)

Cura le problematiche relative agli studenti con bisogni educativi speciali; propone aggiornamenti al Piano Didattico Personalizzato; organizza corsi di formazione per i docenti.

 

Il Collegio Docenti

È presieduto dal Dirigente Scolastico.

È composto da tutti i docenti in servizio.

Elabora il Piano Triennale dell’Offerta Formativa, sulla base degli indirizzi per le attività della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione definiti dal Dirigente Scolastico.

Stabilisce i criteri generali della programmazione educativa e didattica annuale e pluriennale e ha potere deliberante in materia di funzionamento didattico, di scelte culturali e didattiche, di programmazione e di valutazione.

Propone i criteri per la composizione delle classi, per la formulazione dell’orario scolastico.

Delibera l’adozione dei libri di testo.

Propone l’acquisto dei sussidi didattici.

Individua le Funzioni Strumentali e designa i docenti incaricati.

Si articola in Commissioni e Dipartimenti disciplinari.

Sceglie due dei tre docenti che compongono il Comitato per la valutazione dei docenti.

 

Il Consiglio di Istituto

È eletto da tutte le componenti della comunità scolastica chiamata a farne parte.

È composto dal Dirigente Scolastico, otto docenti, due non docenti, quattro genitori, quattro studenti.

È presieduto da un genitore, eletto a maggioranza assoluta dei suoi membri.

Al Consiglio di Istituto spettano le competenze in materia di indirizzi generali ed educativi e di programmazione economico finanziaria.

Definisce in particolare gli indirizzi generali per le attività della scuola.

Approva il Piano Triennale dell’Offerta Formativa elaborato dal Collegio dei Docenti.

Determina i criteri per l’utilizzazione delle risorse finanziarie.

Sceglie tre membri del Comitato per la valutazione dei docenti: il rappresentante degli studenti, il rappresentante dei genitori e uno dei tre docenti.

Designa il genitore operante nel Gruppo di Lavoro per l’Inclusività.

Elegge nel suo seno la Giunta Esecutiva composta da un docente, un non docente, un genitore, uno studente. Ne fanno parte di diritto il Dirigente Scolastico che la presiede e il Direttore dei Servizi Generali amministrativi che svolge anche funzioni di segretario della giunta stessa.

Giunta e Consiglio di istituto restano in carica tre anni.

 

Consiglio di classe

È composto dai docenti della classe, da due rappresentanti dei genitori e da due rappresentanti degli studenti. Ha il compito di elaborare la programmazione didattica ed educativa e di effettuare la verifica e la valutazione dei processi di apprendimento. Si riunisce con la sola presenza dei docenti per le valutazioni periodiche e finali e per il coordinamento didattico. Il docente Coordinatore del Consiglio di classe è designato dal Dirigente Scolastico.

Al fine di conseguire gli obiettivi del piano di miglioramento delineato nel Rapporto di autovalutazione, sulla base agli “Indirizzi per le attività della scuola”, definiti dal Dirigente Scolastico, il Liceo valorizza il ruolo del coordinatore di classe, con attribuzioni di funzioni di monitoraggio degli esiti, individuazione di strategie di miglioramento, comunicazione periodica (mensile) con il Dirigente scolastico per la programmazione di interventi didattici, individuazione di supporti di carattere metodologico e di sostegno nei confronti degli alunni in difficoltà.

 

Dipartimento disciplinare

È costituito dai docenti della stessa disciplina che definiscono la programmazione disciplinare curricolare, elaborano proposte, progetti specifici e scelgono i libri di testo. Concorre all’organizzazione delle attività di sostegno e di recupero. Il Dirigente Scolastico designa il Coordinatore del Dipartimento.

Per l’attuazione del Piano Triennale dell’Offerta Formativa, in base agli “Indirizzi per le attività della scuola”, definiti dal Dirigente Scolastico, il Liceo valorizza il ruolo del Coordinatore di Dipartimento per la progettazione di innovazioni didattiche e metodologiche, la progettazione di interventi di recupero sul metodo, l’individuazione di modelli valutativi integrati con progetti di ampliamento delle competenze, l’applicazione di best practices nel lavoro dei docenti, per la predisposizione di proposte di formazione e la richiesta di supporti didattici multimediali per il lavoro in classe.

 

Commissioni

Didattica

Ha il compito di curare e coordinare la revisione dell’Offerta Formativa di Istituto, in linea con le indicazioni della normativa scolastica, e di sostenere la realizzazione dell’autonomia dell’Istituto.

Partecipano i Coordinatori dei Dipartimenti disciplinari.

 

Educazione alla salute

Ha il compito (Legge 162/1990, Dpr 309/90 e seguenti) di organizzare e coordinare iniziative volte a promuovere il benessere fisico e psicologico degli allievi, tramite attività di prevenzione e di formazione e tramite il potenziamento della capacità di istituire relazioni positive. È una commissione mista, costituita da due docenti, genitori (designati dall’Assemblea dei genitori), studenti (designati dall’Assemblea degli studenti) e personale non docente.

 

Elettorale

Organizza e controlla le operazioni di elezione dei rappresentati dei docenti, dei genitori e degli studenti negli OOCC. È costituita da due docenti.

 

Orientamento in uscita

Svolge attività di informazione sui corsi di istruzione superiore tramite continui contatti con le Università. Accompagna gli alunni degli ultimi due anni di corso verso scelte consapevoli di studio e di lavoro, aiutandoli a individuare i prerequisiti necessari per affrontarle. È costituita da due docenti.

 

Gruppo di Lavoro per l’Inclusività

Il Gruppo di Lavoro per l’Inclusività (GLI) elabora il Piano Annuale per l’Inclusività, riferito a tutti gli alunni con “bisogni educativi speciali” (B.E.S.). È composto dai collaboratori del Dirigente Scolastico, dalle funzioni strumentali, dai docenti di sostegno, se presenti, dai referenti DSA, DVA e Stranieri, da un esponente delle ASL territorialmente competenti e da un genitore designato dal Consiglio di Istituto. al fine di predisporre un progetto di inclusione condiviso con famiglie e servizi sociosanitari.

 

Il Comitato per la valutazione dei docenti

Ha durata di tre anni scolastici, è presieduto dal dirigente scolastico ed è costituito dai seguenti componenti: a) tre docenti dell’istituzione scolastica, di cui due scelti dal collegio dei docenti e uno dal consiglio di istituto; b) un rappresentante degli studenti e un rappresentante dei genitori, scelti dal consiglio di istituto; c) un componente esterno individuato dall’ufficio scolastico regionale tra docenti, dirigenti scolastici e dirigenti tecnici.

Il comitato individua i criteri per la valorizzazione dei docenti sulla base: a) della qualità dell’insegnamento e del contributo al miglioramento dell’istituzione scolastica, nonché del successo formativo e scolastico degli studenti; b) dei risultati ottenuti dal docente o dal gruppo di docenti in relazione al potenziamento delle competenze degli alunni e dell’innovazione didattica e metodologica, nonché della collaborazione alla ricerca didattica, alla documentazione e alla diffusione di buone pratiche didattiche; c) delle responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico e nella formazione del personale. Il comitato esprime altresì il proprio parere sul superamento del periodo di formazione e di prova per il personale docente ed educativo. A tal fine il comitato è composto dal dirigente scolastico, che lo presiede, dai tre docenti ed è integrato dal docente a cui sono affidate le funzioni di tutor.

 

Organo di Garanzia

È composto dal Dirigente scolastico, un rappresentante dei docenti, un rappresentante dei genitori, un rappresentante degli studenti. È previsto dallo Statuto delle studentesse e degli studenti per eventuali ricorsi contro le sanzioni disciplinari.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.